LA PROPOSTA DI LEGGE BOCCADUTRI È UN’OPPORTUNITÀ PER GUADAGNARE CON IL WIFI

Tra l’accozzaglia di proposte di leggi presentate alla Camera, ce n’è una che davvero può dare al nostro Paese la spinta necessaria per lasciarsi alle spalle la crisi economica. Si tratta di una proposta di legge che vede come primo firmatario l’Onorevole Sergio Boccadutri, e che ha come obbiettivo quello di legiferare per garantire la diffusione dell’accesso a internet tramite connessione senza fili, introducendo l’obbligo di mettere a disposizione della clientela, per numerosi esercizi commerciali e mezzi di trasporto, una rete wi-fi libera da password o iscrizioni.

Quanto più l’economia tradizionale arranca, tanto più prende piede la consapevolezza del fatto che l’unica soluzione per far ripartire il commercio è l’economia digitale. Come fatto presente da Paolo Cardini, presidente dell’associazione Digiconsumi, nata per sostenere lo sviluppo della cultura digitale, in una recente intervista rilasciata al sito d’informazione key4biz.it, l’Italia vive in una situazione di arretratezza informatica che mette la nostra economia, rispetto a quella degli altri Paesi europei, in una posizione di secondo piano.
Come sottolineato da Cardini, chi è dell’idea che una connessione ad internet obbligatoriasia un’ulteriore spesa per le aziende, non tiene conto del fatto che il wi-fi è in realtà un investimento importantissimo. Certo è che in una situazione ideale dovrebbe essere lo Stato a garantire questo servizio facendosi carico delle spese di digitalizzazione, i soldi però mancano per cui tocca ai cittadini capire le potenzialità di questa proposta di legge che, aldilà del colore politico, è condivisa da tutti coloro i quali sono realmente intenzionati a rimettere in moto la nostra economia.

A tal proposito la Web66 ha realizzato un pacchetto rivolto a tutte le aziende che operano sul territorio, utile a fornire una rete wi-fi gratuita a chi entra in un esercizio commerciale convenzionato. Il servizioWicontact rende il wi-fi un’opportunità concreta, permettendo al titolare dell’attività di raccogliere tutti gli indirizzi mail dei visitatori, per creare così una mail list alla quale inviare periodicamente una newsletter informativa sulle nuove offerte rivolte ai clienti, in modo da fidelizzarli e incrementare le vendite grazie alla rete wi-fi.

Dotare la propria attività di rete wi-fi libera è un’operazione che avviene in realtà a costo zero, in quanto la spesa iniziale viene velocemente ammortizzata per via dell’immediato incremento delle vendite grazie al wi-fi.
I titolari di aziende che hanno hanno capito le opportunità del wi-fi gratutito, si trovano ora in una situazione di vantaggio rispetto ai concorrenti che ancora non hanno adottato questa innovazione tecnologiaca. Il wi-fi a costo zero è quindi fondamentale per rimanere competitivi all’interno di un mercato sempre più digitale, prima ancora che questa convenienza diventi obbligatoria per legge.